Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Beppe Marotta al Master del Sole 24 Ore: “In Lega sarebbe preferibile un’assemblea con meno presidenti e più manager”

“Un passo avanti” per la Lega Serie A sarebbe “la partecipazione in assemblea di meno presidenti e più manager”. Ne è convinto l’ad della Juventus Beppe Marotta, secondo cui “managerialità e competenza sono elementi che fanno crescere il movimento calcistico, in termini economici, di risultati e nella comparazione con altre nazioni europee”. “Non è il caso della Juve, ma a volte – ha raccontato Marotta davanti agli studenti del master Sport Business Management inaugurato a Milano nella sede del Sole 24 Ore – nelle assemblee di Lega i presidenti si alzano e dicono ai dirigenti “tu non parlare, che non sei tu il padrone”. Spesso si pensa in modo ottuso. D’altronde, come diceva Italo Allodi, il calcio è l’unico mondo in cui da un giorno all’altro un muratore può diventare architetto. Nelle assemblee della Premier League ci sono quasi esclusivamente manager, e infatti gli inglesi ci surclassano in tutto”. “L’idea di Marotta é difficile da realizzare ma quanto mai opportuna in Italia”, ha osservato il presidente del Comitato Paralimpico Luca Pancalli, fra gli ospiti del master assieme al presidente della Lega B Andrea Abodi e all’assessore lombardo allo Sport Antonio Rossi.

  • agostino ghiglione |

    Caro Marco,
    avevo dimenticato di citare i riferimenti al mio commento allo scritto di Vincenzo.Rimedio qui di seguito:
    Sole24ore 19/10/2011 Articoli su “Assemblea dei Soci” pag.43 Antonella Olivieri:”Consob supporter dei tifosi bianconeri”;
    pag.47 “Calcio e Finanza” di Adriano Maragno.
    Inoltre il Chief Financial Officer era Aldo Mazzia ed era già A.D. e questo non lo ricordavo.
    Grazie.

  • agostino ghiglione |

    Signor Vincenzo,
    guardi che quanto lei ha scritto era già stato detto 4 anni fa dal Chief Financial Service della Juventus oggi A.D. che usò toni minacciosi per garantirsi l’accesso alla Champions (allora erano 4 le squadre) ma che comunque se ciò non fosse avvenuto avrebbero avuto le risorse per garantire il futuro alla Società.Erano i tempi in cui non si propose l’aumento di Capitale non per rispetto ai tifosi-sottoscrittori ma per rispetto alla Lafico la finanziaria libica di Gheddafi socia al 7,5% nella Juventus.Penso che i diritti Champions stiano diventando il “cancro”del nostro calcio.Deponga le armi e se ne faccia una ragione perchè è importante,qualche volta,solo partecipare.

  • Vincenzo |

    IL SIG.MAROTTA SI VERGOGNI PER IL MERCATO DISASTROSO ED ECONOMICAMENTE FALLIMENTARE.E’ RIUSCITO NELL IMPRESA DI DISPERDERE IN UNA ESTATE IN VANTAGGIO TECNICO SULLA CONCORRENZA ITALIANA ENORME!!!!NON ARRIVARE NEI PRIMI TRE,NON SOLO SAREBBE CLAMOROSO,MA UN FALLIMENTO TECNICO E FINANZIARIO CHE NON HA PRECEDENTI.

  • agostino ghiglione |

    Ma un “manager”(o presunto tale) in Lega c’è già.E’ il Presidente che vanta tale titolo in “Unicredit”.Ha bruciato tutte le tappe negli ultimi anni da giornalista Rai al Gotha della Finanza.Fantastica la sua intervista di anni fa all’Avv. Agnelli(“Superior stabat agnus inferior stabat lupus”-qlc dirà che sbaglio;no l’effetto voleva essere quello).In mezzo la Lega di A con dimissioni sempre presentate e poi ritirate.Condivisibile tutto il pensiero Pancalli che meritava sorte migliore anni fa quando era ad un passo dalla Federcalcio.Peccato.

  Post Precedente
Post Successivo