Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

USA, San Antonio si muove in attesa di una squadra MLS: nel 2016 pronta una franchigia in USL, poi il salto

San Antonio compie un ulteriore passo verso la creazione di una nuova franchigia MLS in Texas. Spurs Sports & Entertainment, già controllante delle società cestistiche degli Spurs (NBA), Toros (NBA D-Lrague) e Stars (WNB), ha annunciato la creazione di una franchigia nel 2016, che militerà nella United Soccer League. L’accordo è stato raggiunto con la Contea di Bexar e con l’amministrazione cittadina di San Antonio, capoluogo della contea. I due enti hanno già acquistato il Toyota Field, stadio da 8.500 posti a sedere, precedentemente concesso ai San Antonio Scorpions, squadra militante nella NASL. L’esborso complessivo per l’impianto è stato di 18 milioni di dollari, pari a circa 16,5 milioni di euro. Di fatto, dunque, San Antonio ha deciso di passare dalla NASL alla USL, il tutto per facilitare ulteriormente un eventuale ingresso nella MLS, la principale lega calcistica nordamericana. Spurs Sports & Entertainment, in tal senso, ha già in programma una serie di investimenti sull’impianto di gioco per adeguarlo ai canoni della MLS.