Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Diritti tv: la Premier vale tre volte Liga e Serie A, gli incassi per il triennio 2016/19 sfiorano gli 11 miliardi

La Premier league vale tre volte la Liga spagnola e la Serie A in fatto di diritti tv. Mentre la Serie A ha chiuso il round di accordi relativi al triennio 2015/18 con incassi pari a 1,2 miliardi di euro a stagione e la Liga spagnola, in vista dell’entrata in vigore dalla prossima annata della nuova disciplina sulla contrattazione collettiva dei diritti di trasmissione ha siglato contratti per 1,3 miliardi, i 20 club d’Oltremanica festeggiano entrate straordinarie. Dopo aver ottenuto dall’asta per il mercato nazionale 6,9 mi­liar­di di euro, sempre per il trien­nio 2016-2019, la Premier ha infatti messo a budget per i di­rit­ti tv ven­du­ti all’este­ro un incasso di 4 mi­liar­di di euro, pari a 1,3 mi­liar­di all’anno. Il che equivale a ricavi tv to­ta­li per 10,9 mi­liar­di di euro, 3,6 a stagione.

Per rendersi conto della corsa inarrestabile della Premier league basti considerare che fino alla stagione 2012/13 i club inglesi incassavano dalle tv 1,4 miliardi di euro annui e che per il triennio 2013/16 si era già registrato un aumento considerevole con entrate stagionali per 2,2 miliardi di euro.

I match del campionato inglese verranno trasmessi in quasi 200 paesi. In Eu­ro­pa il mer­ca­to mi­glio­re è quel­lo scan­di­na­vo (Nor­ve­gia, Sve­zia, Fin­lan­dia e Da­nimar­ca) che garantirà 197 mi­lio­ni di euro nel triennio. Negli Usa è stato rag­giun­to un ac­cor­do con Nbc  fino al 2022 per 894 mi­lio­ni di euro com­ples­si­vi, mentre  in Africa  il ca­na­le Su­per­Sport ha pagato 402 mi­lio­ni di euro per assicurarsi la Pre­mier che è il primo torneo in molti paesi dell’area sub­sa­ha­ria­na (soprattutto in Ni­ge­ria). Tuttavia è l’Asia il continente con il maggior tasso di espansione della Premier che punta principalmente all’India e ­alla Cina (dove attualmente gli in­troi­ti sono di 14,5 mi­lio­ni di euro a sta­gio­ne).

 

 

 

 

 

 

  • agostino ghiglione |

    Non c’è ombra di dubbio che sia il miglior prodotto calcistico a disposizione non a caso si chiama Premier.Sono un suo frequentatore da anni e non mi pento mai.L’altra sera ho spento il televisore della partita Genoa-Sampdoria per i fuochi di artificio piovuti in campo con sospensione della partita per 5 minuti.Alla ripresa l’episodio si è ripetuto.E ciò nonostante tessere del tifoso,tornelli e steward e via di seguito.Il calcio è in ostaggio di questi personaggi logico che vadano allo stadio meno spettatori e che si apprezzino i campionati esteri.Ricordo che i dati forniti da Marco si riferiscono ad un numero di partite pari al 45% del totale mentre da noi il rapporto è del 100%.Quindi il confronto è ancora più impietoso.
    Unica nota positiva aver visto che lo Stadio di Udine in soli due anni è stato completato senza che la squadra abbia mai dovuto giocare una partita in un’altro campo.Complimenti sinceri anche se i sedili multicolori mi hanno lasciato perplesso.Nella prossima partita in casa contro la Juventus non si noteranno perchè penso faranno il sold out.

  Post Precedente
Post Successivo