Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Liga e Bundesliga fanno tappa in Cina: accordi commerciali con Superleague e Pechino

Liga e Bundesliga guardano ancora alla Cina per i loro piani di espansione in Asia. Da un lato l’apertura di una sede a Pechino, dall’altro un accordo con la Superleague cinese. In entrambi i casi, due passi avanti in un rapporto che già da tempo vede la seconda e la terza delle top five leagues affacciate verso l’Oriente per potenziare il loro appeal internazionale.

La Liga ufficializzerà nella giornata di oggi un accordo di collaborazione con la China Super League, contratto che verrà firmato da Javier Tebas e dal numero uno del calcio cinese, Li Yuyi. Ancora ignoti i termini del contratto, con la Liga che ha comunicato solamente la collaborazione tra le due parti, con la firma prevista nella sede di Madrid nella mattinata odierna. Un accordo che arriva a tre anni e mezzo dal contratto quinquennale siglato dalla Liga con Suning per la trasmissione delle partite in Cina e a un mese e mezzo di distanza dalla presentazione della base spagnola della federcalcio cinese, che può così contare su un centro sportivo a Madrid.

Non vuole essere da meno la Bundesliga, che in Asia è già presente a Singapore e in India, ma con la collaborazione di Suning tramite PP Sports (già media partner della lega tedesca) metterà la propria bandierina anche a Pechino, dove a marzo sarà inaugurata una sede. Lo scorso settembre, il Bayern Monaco aveva annunciato l’apertura di una scuola calcio a Tayiuan, ma già un anno prima era stato il Borussia Dortmund a fare tappa a Shanghai, dove ha inaugurato la sua seconda sede asiatica a tre anni di distanza da quella aperta a Singapore.