Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Calcio fermo, l’allarme del Cies: il valore delle rose può crollare del 28%

L’impatto della pandemia di Coronavirus sarà tale da deprezzare del 28% il valore del parco giocatori nei principali campionati europei. L’ultimo studio del Cies evidenzia come la valutazione delle rose delle squadre di Premier League, Bundesliga, Liga, Serie A e Ligue 1 possa subire un calo stimabile in una cifra compresa tra i 23,4 e i 32,7 miliardi di euro, nel caso di sospensione definitiva dei tornei e di mancati rinnovi contrattuali entro giugno. Riguarda proprio i contratti in scadenza la perdita maggiore, secondo l’algoritmo sviluppato dal team di ricerca dell’osservatorio calcistico del Cies.

Il club che rischia di perdere di più in termini percentuali è l’Olympique Marsiglia, il cui organico potrebbe passare dall’avere un valore di 256 milioni a 159 milioni di euro, un crollo del 37,9%. In termini assoluti, invece, il Manchester City potrebbe dover fare i conti con un ribasso di 412 milioni di euro, che porterebbe il valore della propria rosa da 1,36 miliardi a 949 milioni di euro. L’unico club che secondo le stime del Cies potrebbe mantenere la valutazione del proprio parco giocatori sopra la soglia del miliardo di euro è il Liverpool: da 1,4 a 1,05 miliardi. Per quanto riguarda i singoli giocatori, invece, chi ha giocato meno nella stagione attualmete sospesa rischia di vedere dimezzato il proprio valore. Come Pogba, che secondo l’osservatorio calcstico rischia di avere sul mercato una valutazione di soli 35 milioni (contro i 65 milioni stimati in precedenza).

In Italia, è l’Inter il club maggiormente a rischio. L’organico dei nerazzurri ha una valutazione di 773 milioni e la prospettiva di un campionato interrotto porterebbe ad un deprezzamento del 35,7%, secondo solo all’Olympique Marsiglia in tutta Europa. Secondo le stime del Cies, il valore della rosa dell’Inter potrebbe diminuire di 276 milioni. Più di chiunque altro in Serie A: per la Juventus si stima un calo da 783 a 561 milioni (-222 milioni), per il Napoli da 608 a 427 milioni (-181 milioni) mentre Roma e Milan potrebbero rispettivamente svalutarsi per 147 e 144 milioni di euro. In percentuale, invece, alle spalle dell’Inter troviamo Hellas Verona e Spal: gli scaligeri potrebbero veder ridurre la valutazione del proprio organico del 34,3% (da 67 a 44 milioni), i ferraresi del 34,2% (da 79 a 52 milioni).