Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La Premier League torna sulle tv cinesi: accordo con Tencent per la stagione 2020/21

Il “blackout” della Premier League in Cina è durato giusto un paio di settimane. Quelle che sono bastate per siglare un nuovo accordo per la cessione dei diritti televisivi relativi alla stagione 2020/21. Il massimo campionato inglese verrà trasmesso da Tencent Sports e sarà possibile seguire gli aggiornamenti su tutti i club tramite le app WeChat, QQ.com, Kan Dian e Penguin, dove la Premier League lancerà anche un canale ufficiale per la pubblicazione di contenuti quotidiani esclusivi. La partnership inizierà a partire da oggi e permetterà ai tifosi cinesi di seguire le 372 partite rimaste da disputare nella stagione attualmente in corso.

Ad inizio settembre, la Premier League aveva annunciato la rottura dell’accordo con Pptv, società controllata da Suning Holding Groups, che aveva siglato il più accordo televisivo regionale nella storia del calcio. Al termine della stagione 2019/20, però, il colosso asiatico non ha saldato la rata finale (pari a circa 180 milioni di euro) attesa già per marzo, il cui pagamento è slittato a causa della pandemia di Covid-19. Un ritardo che non è andato giù ai vertici della Premier League, fino alla rottura definitiva della partnership triennale, che avrebbe dovuto portare nelle casse della lega un totale di 564 milioni di sterline (oltre 630 milioni di euro).

Le cifre del nuovo accordo con Tencent non sono state rivelate, ma le stime rispetto al precedente contratto con Pptv sono al ribasso. Intanto, l’intesa è stata trovata su una base annuale e i club non dovrebbero comunque perdere granché dai diritti televisivi esteri, considerando anche gli altri contratti in essere negli altri Paesi. La Premier League, nel comunicato con cui ha annunciato la nuova partnership, ha inoltre reso nota la propria disponibilità ad “esplorare opportunità per la copertura in chiaro in China per la stagione 2020/21”. Tencent, infatti, renderà disponibili gratuitamente solo parte delle gare in programma da qui al termine del campionato, con quasi metà delle partite in programma trasmesse invece in pay per view.

“Siamo entusiasti di aver siglato questa partnership con Tencent – ha dichiarato Richard Masters, amministratore delegato della Premier League – assicurandoci così che i nostri sostenitori in Cina possano seguire la Premier League per questa stagione. Noi e i nostri club abbiamo una tifoseria estremamente appassionata in Cina e stiamo cercando di lavorare con la squadra di Tencent per coinvolgerli in modi nuovi nella prossima stagione”. Della stessa lunghezza d’onda anche Ewell Zhao, direttore generale di Tencent Sports: “La Premier League è una delle competizioni più popolari al mondo e ha molti tifosi in Cina”.