Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mls, progetto da 50 milioni per rimodernare lo stadio di Charlotte

La Mls ha rinviato al 2022 l’ingresso di Charlotte nella lega calcistica professionistica, ma la franchigia del North Carolina sta già preparandosi per affacciarsi sul panorama nazionale in vista dell’espansione a 28 squadre. Il club ha presentato il progetto di rinnovamento del Bank of America Stadium, un investimento da circa 50 milioni di dollari per l’impianto che già ospita i Carolina Panthers della Nfl e che può contenere circa 75 mila spettatori. Nelle intenzioni della futura franchigia Mls, però, andrebbe utilizzato solo l’anello inferiore, con 40 mila posti disponibili. Se sfruttato a capienza piena, sarebbe un record per il calcio americano. Allo stato attuale, il primato spetta al Mercedes-Benz Stadium di Atlanta con circa 71 mila posti a sedere.

Il progetto prevede lavori di ristrutturazione del Lowe’s East Gate, un rimodernamento dell’atrio principale dello stadio e l’apertur adi un bar appena oltre i cancelli d’ingresso dell’anello inferiore. Inoltre, sono stati previsti spogliatoi specifici per la squadra di calcio, in modo da non utilizzare quelli in uso dalla squadra di football, oltre ad un tunnel centrale per l’ingresso in campo. Sugli spalti, sono previsti nuovi spazi anche al livello del terreno di gioco, ma già sono emerse le prime proteste per i prezzi di biglietti e abbonamenti, che si preannunciano tra i più alti di tutti la lega: da 550 fino a più di 1000 dollari per la tessera stagionale, considerando pure che verranno venduti tagliandi personalizzati (personal seat license). Una novità per la Mls, ma non per lo sport americano, per quanto questa pratica non abbia raccolto parecchi consensi. Tra le franchigie della Nfl che adottano questo sistema ci sono i Carolina Panthers, controllati dallo stesso proprietario dello Charlotte Fc, David Tepper.

“David Tepper ha investito milioni per assicurare ai Panters le migliori strutture ed è esattamente quello che sta facendo anche per Charlotte Fc”, ha dichiarato Mark Hart, vice presidente della Tepper Sports & Entertainment. Per questo progetto, la neonata franchigia Mls si è affidata allo studio Populos, lo stesso che ha curato la creazione del nuovo stadio del Tottenham. Non a caso, il riferimento principale del club di Charlotte è la Premier League: “I miglioramenti per lo stadio – prosegue Hart – sono progettati per fornire un ambiente ideale per il calcio. Abbiamo guardato agli stadi della Premier League e a molti altri stadi in tutto il mondo per assicurarci che questa sia veramente una grande esperienza per i nostri giocatori e i nostri tifosi”.

Charlotte, dalla stagione 2022/23, sarà la ventottesima squadra della Mls. Il suo ingresso nella lega professionistica è stato annunciato nel 2019, dopo un primo fallito tentativo nel 2017. Avrebbe dovuto esordire già in questa stagione, insieme ad Austin, ma nel luglio 2020 la stessa Mls ha annunciato che il suo ingresso sarebbe stato rinviato di un anno a causa della pandemia di Covid-19. Nel 2023 sarà seguita da St. Louis, per un totale di 29 squadre. Sarebbero dovute essere 30, ma lo scorso febbraio è stato ufficializzato il forfait di Sacramento, a causa del ritiro del maggiore azionista del club, Ron Burkle.