Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Credito Sportivo, 225 milioni di finanziamenti agevolati per lo sport

L’Istituto per il Credito Sportivo annuncia il via, a partire dal 20 agosto, alla terza misura di finanziamenti agevolati dedicati alla liquidità, un ulteriore importante supporto economico al mondo dello sport che, a causa del protrarsi della pandemia e dello stato di emergenza, continua a subire un’importante contrazione delle entrate. Il Governo, con il Decreto Sostegni Bis, ha infatti incrementato il Comparto Liquidità del Fondo di Garanzia, di cui all’articolo 14, comma 1, del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23, con una dotazione di 30 milioni di euro, mentre il Comparto del Fondo Contributi in conto interessi, di cui all’articolo 14, comma 2, del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23, è stato incrementato di 13 milioni di euro. Con la misura Liquidità III, il Credito Sportivo conta di poter erogare fino a 225 milioni di euro di finanziamenti a tassi agevolati.

I beneficiari di questa nuova misura, dedicata alle esigenze straordinarie dovute alla crisi Covid-19 così come previsto dal Decreto Sostegni Bis, saranno: associazioni e società sportive dilettantistiche, iscritte al Registro delle associazioni e società sportive dilettantistiche del Coni o Sezione parallela Cip; società sportive professionistiche impegnate nei campionati nazionali a squadre di discipline olimpiche e paralimpiche (con fatturato derivante da diritti audiovisivi inferiore al 25 per cento del fatturato complessivo relativo al bilancio 2019), Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva , Organismi omologhi alle FSN, DSA e EPS del Comitato Italiano Paralimpico, Leghe che organizzano campionati nazionali a squadre di discipline olimpiche e paralimpiche. Dal 20 agosto si potrà aderire alla misura attraverso il portale dedicato sul sito www.creditosportivo.it.

A giugno, l’Istituto per il Credito Sportivo aveva inoltre siglato una convenzione con la Lega Nazionale Dilettanti e Fidicom a sostegno di società e associazioni del mondo del calcio dei dilettanti. L’accordo, come caratteristica principale, vede la possibilità di garantire integralmente i mutui ordinari concessi dal Credito Sportivo attraverso la sinergia tra diversi strumenti di garanzia: il Fondo per l’impiantistica sportiva, in gestione presso Ics, il Fondo stanziato dalla Lnd e il Confidi Fidicom. In questo modo, è stato messo a disposizione delle società affiliate alla Lnd un plafond iniziale di 4,5 milioni di euro per mutui a condizioni agevolate, rivolti in misura preferenziale a interventi di messa a norma e in sicurezza, abbattimento barriere architettoniche ed efficientamento energetico, oltre che a ristrutturazioni e realizzazioni di nuovi impianti per il calcio.