Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
daniel-friedkin-ansa-ilsolematera_20200806084412149-k4sf-1020x533ilsole24ore-web

Roma, indebitamento in aumento: Friedkin versa altri 60 milioni di euro

Friedkin mette mano al portafogli per il mercato della Roma. Nel giorno della chiusura della campagna acquisti (in cui ha ha speso oltre 97 milioni in cartellini), il club capitolino comunica un versamento da 60 milioni di euro nel mese di agosto da parte della proprietà, che già a luglio aveva versato 25 milioni. Inoltre rende noto un aumento dell’indebitamento finanziario netto adjusted al 31 luglio 2021, pari a 339,1 milioni di euro. Lo scorso 30 giugno era pari a 311,7 milioni, dunque l’incremento è pari a 27,5 milioni di euro. Tale differenza è da attribuire principalmente ai finanziamenti soci erogato nel mese di luglior da Romulus and Remus Investments Llc, ovvero la società di Friedkin, tramite la controllante Neep Roma Holding Spa, per 25 milioni euro. Vanno inoltre considerate le minori disponibilità liquide, parzialmente compensate dal decremento del debito a breve termine verso le banche e del finanziamento infragruppo a breve termine verso MediaCo.

L’indebitamento finanziario netto a medio/lungo termine è pari a 319,8 milioni di euro (294,6 milioni di euro al 30 giugno 2021), composto da attività finanziarie non correnti, pari a 0,1 milioni di euro, rimaste invariate rispetto al 30 giugno 2021, e debiti finanziari, con scadenza oltre i 12 mesi, per complessivi 320 milioni di euro (294,7 milioni di euro al 30 giugno 2021), di cui: 248 milioni di euro relativi ai contratti di finanziamento infragruppo da ultimo modificati nel mese di agosto 2019 con Soccer e Mediaco; 55,7 milioni di euro per finanziamenti soci da parte di Romulus and Remus Investments Llc per il tramite della controllante Neep; 5,9 milioni di euro relativi al finanziamento chirografario erogato il 4 marzo 2021 a favore di As Roma da una primaria banca italiana (per un valore complessivo di 6 milioni di euro, con scadenza prevista per il 31 marzo 2027); 0,5 milioni di euro per debiti verso altri Istituti Finanziari; 9,8 milioni di euro per debiti finanziari per diritti d’uso derivanti dalla applicazione del principio contabile Ifrs 16. L’Indebitamento finanziario netto a breve termine è invece pari a 19,3 milioni di euro.

Per ciò che riguarda l’indebitamento finanziario netto consolidato, al 31 luglio 2021 è pari a 323,6 milioni di euro e si confronta con un valore pari a 302 milioni di euro al 30 giugno 2021. L’incremento rispetto al 30 giugno 2021 è dunque pari a circa 21,6 milioni di euro. L’indebitamento finanziario consolidato a medio/lungo termine è pari a 326,3 milioni di euro (301,9 milioni di euro al 30 giugno 2021) e si compone di: attività finanziarie non correnti pari a 10 milioni di euro e debiti finanziari con scadenza oltre i 12 mesi per complessivi 336,3 milioni (di cui 255 milioni relativi al prestito obbligazionario emesso nell’agosto 2019, dal valore di 275 milioni complessivi). L’indebitamento finanziario netto consolidato a breve termine è invece negativo per 2,7 milioni di euro. Conta disponibilità liquide per 19,4 milioni di euro e debiti finanziari per 16,7 milioni di euro.

Ad agosto, Friedkin ha versato nel capitale della Roma ulteriori 60 milioni di euro. Nel comunicato pubblicato su richiesta della Consob da parte del club giallorosso, si segnala infatti che nell’ultimo mese «la controllante indiretta RRI, per il tramite della controllante diretta NEEP, ha effettuato ulteriori versamenti in conto finanziamento soci pari a 60 milioni di euro al fine di supportare le esigenze di working capital del Gruppo». Nel mese di luglio, sempre da Romulus and Remus Investments Llc, sono stati versati nel capitale della Roma 25 milioni di euro in conto finanziamento soci. In due mesi, dunque, sono stati immessi 85 milioni di euro complessivi, nel pieno delle operazioni di calciomercato.