Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Liga, Barcellona davanti al Real Madrid nella ripartizione dei proventi tv

Il Barcellona resta davanti al Real Madrid nella ripartizione dei proventi televisivi nella Liga. I catalani, nella stagione 2020/21, hanno ottenuto dalle tv un totale di 165,6 milioni di euro. I madrileni restano alle spalle, con una quota pari a 163 milioni. Chiude il podio l’Atletico Madrid, con 130,1 milioni di euro. Le tre big di Spagna, da sole, si assicurano quasi un terzo dell’intero monte ricavi televisivo della massima serie, pari a circa 1,45 miliardi di euro. Sono inoltre gli unici tre club a superare la soglia dei cento milioni di euro di proventi media nell’ultima stagione, per quanto riguarda i diritti della Liga.

La classifica dei proventi tv, dunque, vede il Barcellona davanti alle due società di Madrid. Ai piedi del podio troviamo il Siviglia, che nella passata stagione ha incassato 84,2 milioni di euro, seguita dall’accoppiata tutta valenciana composta dal Villarreal e dal Valencia, con 73,3 milioni di euro a testa. Sopra la soglia dei settanta milioni anche l’Athletic Club, con 72,2 milioni di euro di proventi tv. La Real Sociedad segue con 66,4 milioni di euro di ricavi, poi le altre sono tutte al di sotto della quota dei sessanta milioni, come il Betis con 59,5 milioni e il Getafe con 58,5 milioni. Superano quota cinquanta milioni Celta Vigo (53,3 milioni), Granada (52,5 milioni), Eibar (51,8 milioni), Alaves (51,1 milioni) e Levante (50,3 milioni). Chiudono la graduatoria Osasuna (49,7 milioni), Valladolid (48,5 milioni), Elche e Cadice (entrambe a 47,3 milioni) e, infine, l’Huesca con 46,8 milioni di euro.

Barcellona comanda anche in Segunda Division, ma con la seconda squadra del capoluogo catalano, promossa in Liga dopo un anno di purgatorio. L’Espanyol ha ottenuto infatti 40,9 milioni nella passata stagione, di cui 10,4 milioni di proventi televisivi e 30,5 milioni di compensazione per la retrocessione, il cosiddetto paracadute. Seguono a ruota le altre due retrocesse, ovvero Leganes (9,8 milioni di proventi e 16,1 milioni di paracadute, per un totale di 25,9 milioni) e Maiorca (9,5 milioni e 9,9 milioni, totale 19,4 milioni di euro), quest’ultima tornata nella Liga come il Leganes. Il sorprendente Rayo Vallecano, attualmente quarto nella Liga e promosso lo scorso anno dopo essersi classificato per l’ultimo posto utile per i play-off, ha ottenuto 7,4 milioni dalla propria partecipazione allo scorso torneo di seconda serie: meno di Saragozza, Almeria, Girona e Gijon, oltre che delle società retrocesse dalla massima serie.

Ieri, infine, la Liga ha annunciato di avere ottenuto una sentenza favorevole da parte del Tribunale commerciale di Barcellona, per il blocco immediato dei domini appartenenti a oltre 40 piattaforme IPTV e pirata, attraverso le quali venivano illegalmente trasmesse le partite sia della massima serie che della seconda divisione.