Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La China Railway costruirà a San Donato il nuovo stadio dell’Inter cinese

La mossa che spariglia. Preparata con cura quasi "mourinhiana". Dopo settimane di difesa estenuante, di tagli alla rosa dei senatori (e ai loro onerosi ingaggi) e di un cambio della guardia nell'amministrazione della società, con l'addio all'ad Ernesto Paolillo, il patron dell'Inter Massimo Moratti prende tutti in contropiede e apre le porte alla Cina e a una nuova era della storia nerazzurra e, probabilmente, dell'intero calcio italiano. D'ora in avanti l'Inter punterà sull'equilibrio di bilancio, sugli investimenti mirati allo sviluppo di un marketing globale (da qui la scelta di Marco Fassone, ex dirigente di Juve e Napoli specializzato nelle politiche di valorizzazione del brand) e alla costruzione di uno stadio di proprietà.  

La notizia, nell'aria da mesi, è stata ufficializzata a sorpresa mercoledì a tarda sera. Come spiega una nota diffusa sul sito nerazzurro, l'Internazionale Holding S.r.l. ha raggiunto l'accordo per l'ingresso di un gruppo di investitori cinesi nel capitale dell'Inter. La famiglia Moratti continuerà a mantenere il controllo della società, mentre il gruppo di investitori cinesi sarà il secondo più grande azionista. La quota di partecipazione dovrebbe essere intorno al 15%. Si parla anche di un'opzione a salire al 33% nei prossimi due anni. Nelle casse nerazzurre dovrebbero finire circa 70 milioni. La valutazione dell'Inter è sui 460 milioni. Al netto dell'indebitamento che al 30 giugno 2011 ammontava a 460 milioni (a fronte di crediti per circa 130 milioni).

Contestualmente – si legge sempre sul sito dell'Inter – China Railway 15th Bureau Group Co., Ltd., controllata da China Railway Construction Corporation, e F.C. Internazionale Spa hanno avviato una collaborazione per la costruzione di un nuovo stadio di proprietà entro il 2017. Nei prossimi mesi verranno individuate di comune accordo le aree potenzialmente interessate al progetto (in testa alla lista c'è San Donato), definito il pool di progettazione ed avviate le pratiche necessarie per l'ottenimento delle autorizzazioni. L'ingresso nel capitale dell’Inter di investitori cinesi e non della China Railway Construction Corporation (gigante cinese dell’estrazione mineraria statale e sesta azienda nel mondo del settore costruzioni) come chiarito dalla stessa società cinese è dunque finalizzata a sfruttare il know-how in materia di engineering dei cinesi per la realizzazione di un nuovo impianto in città. "Un sogno”, per Moratti presto potrebbe diventare realtà.

Al fine di garantire ai nuovi azionisti adeguata rappresentatività, entreranno a far parte del Consiglio d'Amministrazione di F.C. Internazionale S.p.A, a partire dal prossimo mese di ottobre, la Signora Kamchi Li, il Signor Kenneth Huang e il Signor Fabrizio Rindi. "L'Inter dà il benvenuto ai nuovi azionisti – si legge sempre sul sito dei nerazzurri – ed avvia con orgoglio questa nuova fase della storia societaria del club, volta al rinnovamento ed al reperimento sul mercato asiatico di risorse atte a rafforzare lo sviluppo e la competitività sportiva a livello internazionale della squadra".

 

Tags:
  • mimmo lomartire |

    interista dal 1966,esprimo un piacere enorme a questa notizia la quale è la seconda novità dopo l’era mou che la famiglia moratti ci dona.
    dopo tante delusioni,speriamo che vada in porto, e sempre FORZAINTER……

  • giovanni |

    la dimostrazione che in italia non esiste sola mafia e spaghetti e in cina non ci sono solo i cinesi che vendono porcherie o merce contraffatta.
    quello che ha fatto moratti dovrebbe esser fatto da tanti altri imprenditori. portare capitali in italia diinvestitori che sicuramente costruiranno nei tempi dichiarati uno stadio all’avanguardia.
    per city life ci sono voluti 15 anni e ancora non è finita. ho visto in cina grattacieli al massimo della qualità e tecnologia costruiti in pochi anni.
    magari gireranno anche li le mazzette ma almeno fanno cose belle e nei tempi contrattualizzati.
    bravo moratti

  • agostino ghiglione |

    Come commentare questa notizia alla luce della smentita che proviene dalla Cina sul loro sito ufficiale.”Il gioco delle parti” o “Tanto rumore per nulla”?
    Potrebbe fare il paio col comunicato di addio di Julio Cesar poi smentito.
    Comunque ben venga chi porta capitali per costruire Stadi e non per comprare giocatori.Ricordo che Mou, sopra citato, ha detto che siccome lui vuole vincere subito non può fare la politica dei giovani.Per questo Destro uno dei migliori del loro vivaio era stato individuato dal Genoa come contropartita per la vendita di Ranocchia ed è finito alla Roma.Spero non succeda per Longo che per quanto visto in TV mi sembra anche meglio di Destro.

  • RC65 |

    La InterChina tutta in rosso

  • ROBERTO MANZETTI |

    Fino a 5 anni fa non mi interessavo di calcio, ora a 76 anni tifo Inter, perche ?
    Per l’ eleganza dello modo di fare, per il tratto signorile, per la loro “pulizia” e anche per i risultati sportivi .
    Mi piace Moratti ed ora ho la conferma del suo stile.
    Approvo l’ ingresso della China Railway Co. sia per il delicato momento che per arginare questa folle corsa a ingaggi e stipendi immotivati.
    Bravo Moratti, brava Inter

  Post Precedente
Post Successivo