Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Siglato l’accordo collettivo, senza stipendio i calciatori infedeli

Sospensione dello stipendio per i giocatori squalificati per scommesse o illecito sportivo, oltre che per doping. Senza dubbio é questa l’innovazione principale del nuovo contratto collettivo dei calciatori siglato dal presidente dell’Aic, Damiano Tommasi, e da quello della Lega di A, Maurizio Beretta. La firma é giunta al termine dell’ultimo Consiglio federale prima delle vacanze. “E’ un segnale chiaro”, ha commentato Tommasi, che si è detto “soddisfatto della firma” del contratto collettivo, valido per un anno. “Ora tra l’altro abbiamo tempo per lavorare in tranquillità anche alla convenzione promo-pubblicitaria con la Lega”, ha rilevato. “Ci sono buoni auspici per arrivare alla firma di un contratto di durata triennale. Una volta chiuso il discorso della convenzione, dobbiamo arrivare ad avere un contratto completo sotto tutti gli aspetti”, ha dichiarato il presidente Aic. L’intesa “senza problemi” trovata oggi chiude un’annosa questione e scongiura un ‘deja vu’ della passata stagione, quando il campionato partì in ritardo per lo sciopero dei calciatori alla prima giornata. Positivo anche il commento del presidente della Federcalcio, Giancarlo Abete: “Tale accordo – ha sottolineato il numero uno del calcio italiano – consente di affrontare il campionato 2012/2013 senza le fibrillazioni che hanno accompagnato l’inizio della stagione trascorsa”.