Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Calciomercato: il punto per Juventus, Milan, Inter, Napoli, Fiorentina, Roma, Palermo, Parma e Genoa

E alla fine fu Nicolas Anelka. La Juve vira sul 33enne attaccante francese per rinforzare l'attacco. Il Milan ufficializza Zaccardo, mentre all'Inter perde quota l'ipotesi Paulinho. Per molte società  in questa sessione di mercato ha pesato molto il vincolo della Covisoc nel mercato interno. In base alle Noif della Figc, infatti, per poter operare nella sessione di mercato in Italia occorre che in bilancio si riscontri un rapporto «R-I», cioè valore della produzione/debiti finanziari, superiore a 3/1. Serve cioè che ci siano 3 milioni di euro di ricavi per ogni milione di debito finanziario (con le banche in primo luogo). Un rapporto virtuoso che al 30 settembre 2012 molte squadre, a partire dalle big, non potevano vantare. "Dribblare" questo limite è possibile ma, come prescrive l'articolo 90, comma 4, delle Noif è necessario che gli acquisti "italiani" trovino integrale copertura: a) in contratti di cessione calciatori con altre società affiliate alla Figc, precedentemente o contestualmente depositati; b) mediante incremento di mezzi propri da effettuarsi: con versamenti in conto futuro aumento di capitale; nella forma dell’aumento di capitale; con finanziamenti postergati ed infruttiferi dei soci.

Juventus. È Anelka, dunque, la scelta bianconera per l'immediato in attacco, viste anche le complicazioni per arrivare a Lisandro Lopez. Il giocatore dovrebbe prima svincolarsi dallo Shanghai Shenua (attende l'ok della Fifa) ma avrebbe già detto sì alla proposta di un contratto fino a giugno da 600 mila euro più bonus con opzione per la prossima stagione. In realtà la pista Lisandro non é ancora del tutto tramontata (il Cda del Lione ha finora bocciato il prestito senza obbligo di riscatto) e il suo arrivo potrebbe concretizzarsi a prescindere da Anelka, nel qual caso la Juve cederebbe uno tra Matri e Quagliarella. Sfuma invece un vecchio pallino dei bianconeri: Bocchetti resta in Russia ma passa dal Rubin Kazan allo Spartak Mosca.

Milan. Ufficializzato lo scambio Zaccardo-Mesbah col Parma che prende, ma in prestito, anche Strasser. A un passo dal Genoa Acerbi, verso la Russia Abate e Antonini. Sul fronte Balotelli, Raiola é stato avvistato a Milano ma da Manchester Roberto Mancini gela i rossoneri: "Mario resta qui. Non abbiamo avuto alcuna richiesta né per Mario, né per altri". Per quanto riguarda Kakà, da registrare le parole di Mourinho: "Prima di tutto deve essere felice ed il Milan potrebbe essere la soluzione ma lui é un giocatore del Real Madrid».

Inter. Perde sempre più quota l'ipotesi Paulinho, a meno che non vada in porto la cessione di Coutinho (più alta l'offerta del Southampton ma il giocatore preferisce il Liverpool) mentre per il ruolo di esterno Cassani supera Schelotto ("Resta all'Atalanta", assicura Colantuono). "Venduto" all'Inter qualche giorno fa prima che intervenisse Branca a fare chiarezza, Younes Belhanda si riavvicina al Fenerbahce. È lo stesso presidente del Montpellier Laurent Nicollin, che aveva annunciato di aver accettato la proposta da 14 milioni di euro dei nerazzurri poi smentita da Branca, a riaprire alla cessione del giocatore al club turco.

Napoli. Finalmente chiuso l'accordo per Josip Radosevic, il 18enne centrocampista dell'Hajduk. Il suo arrivo potrebbe ridurre ulteriormente lo spazio di Dzemaili e sullo svizzero potrebbe piombare il Catania.

Roma. Giallorossi  alle prese con i malumori di Stekelenburg e Nico Lopez, che chiedono più spazio. Per quanto riguarda il portiere, le sue parole di ieri ("non ho capito l'acquisto di Goicoechea visto che c'eravamo già io e Lobont") hanno di fatto sancito la rottura. Al momento la destinazione più probabile appare il Real Madrid. I blancos cercano un portiere dopo l'infortunio che terrà Casillas fuori 2 mesi e l'olandese é tra i candidati assieme all'ex interista Julio Cesar oggi al Qpr. Nico Lopez, attualmente al Sudamericano under 20, pretende chiarezza al suo rientro ma chissà che l'infortunio di Destro non gli regali più minuti e faccia rientrare tutto.

Fiorentina. Ufficializzati gli arrivi, a titolo definitivo, del 20enne centrocampista Rafal Wolski dal Legia Varsavia (contratto fino al 2017) e del difensore di 27 anni Marvin Compper dall'Hoffenheim (firma fino al 2016). 

Palermo. Scatenato il club di Zamparini: ufficializzato finalmente l'arrivo di Sorrentino, Cetto viene ceduto al San Lorenzo, quasi fatta per Boselli, piace anche Lafferty, attaccante del Sion. In uscita da piazzare uno fra Ujkani e Benussi.

Parma. L'Hoffenheim prova a pescare ancora in casa Parma: dopo Acquah (che era però di proprietà del Palermo), i tedeschi insistono per Amauri mentre per Paletta Leonardi ha confermato di aver detto no a un'offerta in doppia cifra. In partenza Pabon, finirà ai messicani del Monterrey.

Genoa. Portanova lascia Bologna e si accasa al Genoa con un contratto fino al 2016.