Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Diritti tv: la Bundesliga annuncia la fine del monopolio a partire dal 2017

I diritti tv della Bundesliga a partire dalla stagione 2017/18 non saranno assegnati ad un’unica emittente. La DFL (Deutsche Fußball Liga) ha ufficializzato quello che, di fatto, era stato annunciato poche settimane fa dall’antitrust tedesca (Bundeskartellamt), che aveva auspicato una “no single buyer rule” per il nuovo contratto televisivo relativo al quadriennio 2017/2021. Termina così il monopolio di Sky Deutschland, che al momento garantisce alle diciotto squadre della massima serie tedesca l’80% dei ricavi nazionali, e si aprono le porte alla trasmissione via internet delle sintesi delle partite.

Sono previsti otto pacchetti per la trasmissione delle partite in diretta: quattro per le pay tv, tre sia per le tv pay che free e uno esclusivamente per la trasmissione gratuita. Se un solo concorrente dovesse assicurarsi tutti i pacchetti, sarà messo in vendita un pacchetto aggiuntivo (over the top) con tre partite in diretta per ogni giornata di campionato, una al sabato e due alla domenica, da distribuire esclusivamente a canali web e mobile. Una decisione che ha avuto l’approvazione del Bundeskartellamt lo scorso lunedì e che eviterà dunque la cessione di tutti i pacchetti ad una sola emittente.

“Questo annuncio rappresenta un’offerta di prima classe per le emittenti negli anni a venire”, commenta il presidente della DFL Christian Seifert. “Allo stesso tempo – prosegue – uniamo tradizione e innovazione con l’obiettivo di una crescita economica nel futuro”. L’obiettivo della Bundesliga è quello di avvicinarsi alla soglia del miliardo di euro da ricavi televisivi: nella prossima stagione, l’ultima del periodo attualmente in corso, i club tedeschi riceveranno un totale di 835 milioni di euro, 673 dei quali provenienti dalla vendita interna dei diritti tv.

  • agostino ghiglione |

    Caro Marco,non c’è scritto ma continueranno sempre a trasmettere il 46% delle partite in diretta TV?Comunque 673 mio per la vendita interna dei diritti della Bundesliga mi sembrano veramente pochi rispetto alla Premier che dal prossimo anno incasserà 3 mld di Euro(sempre per il 46% delle partite) ma anche meno della ns. Lega di Serie A che per il 100% delle partite e per 20 squadre(invece di 18)incassa qualcosa in più di 1 mld di Euro.
    Un’ultima domanda:qual’è il criterio di ripartizione tra i diversi club:criterio Premier o criterio italian style?

  Post Precedente
Post Successivo