Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Beppe Marotta: “Nuovo campionato Primavera e seconde squadre riforme indispensabili per rilanciare il sistema”

Marotta

Torna d’attualità il tema delle secondo squadre. C’è stato un positivo dibattito delle componenti tecniche espressione della Serie A, nel corso del quale sono emerse alcune indicazioni che sono state recepite dalla Lega – ha spiegato infatti l’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta -. Quindi, se arriverà, è una riforma del campionato Primavera nell’interesse di tutti. Le componenti tecniche hanno evidenziato ed indicato come lo strumento delle seconde squadre eventualmente inserite in una Lega minore sia uno strumento importante per la crescita, per la formazione dei cosiddetti giovani che appartengono alle singole società. Pur essendo questo delle seconde squadre uno strumento chiaramente facoltativo”.
I cambiamenti potrebbero essere attuati dalla prossima stagione “per quanto riguarda il campionato Primavera – ha aggiunto Marotta -. Per quanto riguarda altre situazioni, tutto passa al vaglio del Consiglio federale, però l’indicazione emersa in questa riunione è un’indicazione importante che deve essere credo recepita dalle società, dai presidenti e dal governo calcistico”.
Con la riforma del campionato Primavera non ci sarebbero più gli attuali tre gironi del torneo divisi geograficamente, ma un solo campionato vero, per gli Under 21, con la possibilità di inserire anche qualche fuoriquota, per rendere più competitivo un torneo che secondo i massimi dirigenti italiani non valorizza del tutto i giovani.

  • agostino ghiglione |

    Molto interessante questa proposta di unificazione dei tornei Primavera.Per chi non lo sapesse il Calcio sino agli anni ’30 si disputava in due gironi uno Nord e uno Sud e poi le due vincitrici dei rispettivi gironi si incontravano per decidere a chi assegnare il titolo.Successe che il Nord vinse sempre sulle squadre del girone Sud(vedi palmares di : Genoa,Milan,Juventus,Pro Vercelli,Bologna.Internazionale ma anche Casale e Novese).Il primo “Scudetto” assegnato risale al 1924 e lo vinse il Genoa.Quello successivo il Bologna dopo 4 0 5 spareggi contro il Genoa l’ultimo dei quali si giocò in segreto e a porte chiuse e alle 7 del mattino a Milano per mettere fine alle sparatorie che si erano verificate in precedenza, tra le tifoserie.Qualcuno lo definì il primo scudetto vinto “politicamente” per compiacere un gerarca-tifoso.Si arrivò poi al Campionato nazionale più o meno nella forma attuale.Oggi con le modifiche alle “rose” delle squadre voluta dalla Federcalcio privilegiando un certo numero di giocatori italiani potremo mettere fine all’acquisto di giocatori nel mercato di riparazione di gennaio promuovendo i giocatori della Primavera.Non a caso cito che la Juventus di Conte non si è fatta mancare niente in questo senso con gli arrivi di Anelka e Bendtner ( che praticamente non hanno mai giocato) senza dare spazio a chi aveva in casa: Immobile per esempio.Quanti centravanti della Primavera hanno sfornato Milan e Inter in questi anni? Ne cito alcuni: Meggiorini,Destro,Longo,Petagna etc;ma nessuno ha avuto l’onore di essere schierato stabilmente in prima squadra.Quindi che la proposta venga proprio da Marotta della Juventus la giudico positivamente.

  Post Precedente
Post Successivo