Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Inchiesta “Fuorigioco”: al via l’udienza preliminare per 42 indagati tra procuratori e dirigenti di squadre Serie A e B

False fatture e Iva evasa per la compravendita di calciatori di serie A e B. Rinviata, per una serie di difetti di notifiche, l’udienza preliminare al tribunale di Napoli a carico di 42 persone tra presidenti di squadre di calcio, dirigenti, calciatori e procuratori sportivi. La prossima data fissata è il 31 gennaio 2017, udienza nella quale la Procura potrebbe chiedere il rinvio a giudizio per tutti. L’inchiesta (clicca qui per i dettagli) è stata condotta dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Napoli coordinata dal procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli. I reati contestati vanno dalla frode fiscale, alla falsa fatturazione, ed evasione di Iva. Tra gli imputati anche Aurelio De Laurentiis per i trasferimenti di Ezequiel Lavezzi, German Denis, Cristian Chavez, Inacio Fideleff; Adriano Galliani, Maurizio Zamparini, Alessandro Moggi, Enrico Preziosi, Claudio Lotito. Secondo la Procura il sistema della false fatture riusciva anche a creare tesoretti che poi venivano trasferiti in modo fraudolento all’estero, in Svizzera. Si è indagato, su questo punto, in particolare sul ruolo di alcuni manager e sulla compravendita di alcuni giocatori. Societa’ che, per l’accusa, tra il 2009 e il 2013, si sono resi in maniera sistematica protagonisti di reati tributari per evadere il Fisco italiano. Per i pm partenopei il sistema era radicato ed era finalizzato ad evadere le imposte, e inoltre organizzato da 35 societa di serie A e B.