Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

City Football Group, lo sceicco Mansur sbarca in Cina: acquisito un club di terza serie

Lo sceicco Mansur allarga il suo impero calcistico. Il fratellastro del presidente degli Emirati Arabi Uniti Khalifa bin Zayed Al Nahayan e fondatore dell’Abu Dhabi United Group for Development and Investment dopo aver acquisito nel 2008 la proprietà del Manchester City ha creato una rete di team che fanno capo al City Football Group a cui si è appena aggiunto il Sichuan Jiuniu FC, che milita nella terza serie cinese. L’affare è stato concluso insieme al fondo d’investimento China Sports Capital e Ubtech, società specializzata nella robotica.Il Sichuan Jiuniu ha sede a Chengdu, gioca in uno stadio con una capacità di 27.000 posti e inizia la sua nuova stagione il mese prossimo.

Fanno parte del City Football Group: il New York City nella Major League Soccer statunitense (il CFG ne detiene l’80% mentre il restante 20% è di proprietà di Yankee Global Enterprises); il Melbourne City nella A-League australiana; il Girona nella massima divisione spagnola; lo Yokohama F. Marinos (squadra della J-League giapponese di cui detiene il 20% delle quote, lasciando a Nissan l’80% del club) e l’Atletico Torque in Uruguay. Il gruppo ha anche un “accordo di collaborazione” con l’Atletico Venezuela.

Nel dicembre 2015 il City Football Group ha avviato una partnership con China Media Capital Holdings, la principale compagnia cinese nel campo dell’intrattenimento sportivo via internet e media. All’accordo ha preso parte anche Citic Capital, già proprietaria del Beijing Guoan FC, squadra militante nella Chinese Super League. Con un investimento da 400 milioni di dollari (377 milioni di euro) il consorzio formato da China Media Capital Holdings e Citic Capital ha acquisito il 13% delle quote di CFG, dando complessivamente all’intero gruppo un valore di 2,8 miliardi di euro.