Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Champions League, colpo Amazon: acquisiti i diritti tv in Germania

Amazon sbarca in Champions League. Non è l’esordio calcistico per il colosso americano dell’e-commerce, ma un ulteriore passo nel mercato dei diritti audiovisivi internazionali. Dalla stagione 2021/22, infatti, trasmetterà in Germania le partite del martedì della principale competizione continentale. Il mercato tedesco, d’altronde, rappresenta per Amazon Prime il principale target al di fuori degli Stati Uniti, come dimostrano altri investimenti fatti sul calcio in Germania. Intanto, il gigante americano si inserisce tra i competitor per la trasmissione delle gare di Champions, diritti che per le prossime due stagioni sono suddivisi in Germania tra Sky e Dazn.

Non sono state rese note le cifre dell’accordo, ma Amazon avrebbe messo sul piatto poco più di 100 milioni di euro per mandare in onda venti partite a stagione. Ai propri clienti tedeschi, inoltre, Amazon Prime offre anche la Bundesliga (diritti audio), mentre in Inghilterra detiene il pacchetto streaming per la Premier League, sempre per 20 partite a stagione (tra cui le 10 partite in calendario per il boxing day). Il territorio calcistico, fino a pochi mesi fa inesplorato per la società di Jeff Bezos, diventa così uno dei suoi principali business in campo sportivo. Almeno, in Europa lo è di sicuro, mentre negli Usa ha già acquisito i diritti per il tennis e la Nfl.

  • agostino ghiglione |

    Caro Marco,
    certamente la concorrenza è un bene per il commercio e l’industria ma simo sicuri che uno spezzatino come quello da te indicato nell’articolo (20 partite del martedì in Champions League per Amazon Prime in Germania e 20 partite a stagione nella Premier League di cui 10 nel boxing day) siano funzionali per la platea degli amanti del Calcio?Discutendo col mio parrucchiere di Roma(tifoso laziale) dopo la partita di lunedì sera vinta in maniera rocambolesca a Cagliari gli ho chiesto se lui l’aveva vista.Mi ha detto di no perchè non vuole un abbonamento globale ma sarebbe disposto a comprare le singole partite se fossero in offerta.E quella di Cagliari giocata di lunedì sera l’avrebbe comprata.Gli ho risposto che per me l’abbonamento alle TV satellitari mi consente di vedere tutta la Premier e la Champions (oltre alla Serie A )per cui per me vale la pena fare l’abbonamento annuale.Ma ho anche capito le sue ragioni. Perchè,indipendentemente da tutto non si può comprare una partita di calcio come un film?E’ forse la Lega che si oppone alla vendita individuale di una partita?

  Post Precedente
Post Successivo