Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Serie B anche su Dazn, con Sky e Helbiz: dai diritti tv 48,5 milioni

La Lega Serie B ha comunicato, nella giornata di ieri, l’adesione da parte di Dazn all’offerta al mercato per le trasmissioni non esclusive delle partite della Serie B per il triennio 2021-2024. La partecipazione è relativa al pacchetto piattaforme internet/mobile, lo stesso per il quale si era assicurata i diritti Helbiz Media. Nell’ultimo giorno previsto per presentare un’offerta, Dazn si è accodata, confermando il proprio impegno nei confronti del torneo cadetto, trasmesso negli ultimi tre anni. I diritti satellitari in pay per view per il mercato domestico, invece, sono stati affidati a Sky, la prima emittente ad aver avanzato un’offerta alla Lega Serie B. Sommando le adesioni con il minimo garantito per la commercializzazione dei diritti internazionali si arriva a un ricavo di 48,5 milioni di euro, che raddoppia di fatto quanto ottenuto nello scorso triennio per la cessione dei diritti audiovisivi. Una cifra che potrebbe aumentare ulteriormente con i pacchetti riservati ai diritti in chiaro.

«Siamo felici che la Serie Bkt sia su Dazn anche per i prossimi tre anni – ha dichiarato Veronica Diquattro, Chief Customer & Innovation Officer di Dazn – proseguendo e consolidando un percorso iniziato il ciclo scorso con grande successo e soddisfazione per entrambe le parti. Già tre anni fa la Serie Bkt ha scelto Dazn sposando un progetto innovativo e moderno che ha visto la visione in streaming protagonista assoluta dei nuovi trend di consumo e di fruizione dei contenuti sportivi. Siamo orgogliosi e molto soddisfatti di quanto realizzato in questo periodo e siamo ora impegnati a far ulteriormente crescere la Serie Bkt portandola al livello successivo e contribuendo ad ampliarne ulteriormente la visibilità con l’obiettivo sempre attuale di raggiungere il maggior numero di tifosi possibile». Con l’acquisizione dei diritti per la Serie B, Dazn trasmetterà tutte le partite dei due principali campionati di calcio italiano, essendosi aggiudicata anche i diritti per tutte le partite di Serie A.

A metà aprile, la Lega Serie B ha approvato l’offerta al mercato in forma non esclusiva per le dirette delle partite di campionato nel triennio 2021-2024. In questo modo, per la prima volta dal 2015 (almeno per quanto concerne i diritti criptati), le gare di Serie B sono state affidate a più operatori. Negli ultimi sei anni, le partite sono state trasmesse dapprima da Sky e, dal 2018, da Dazn, con una partita in chiaro sulla Rai. L’ultima volta in cui i diritti in pay per view sono stati condivisi è stata nella stagione 2014/15, in cui il pacchetto della Serie B è stato suddiviso tra Sky e Mediaset Premium. In precedenza, riguardo al digitale terrestre, i diritti sono stati affidati a Dahlia Tv dal 2008 al 2011. Nella stagione 2003/04, invece, Sky trovò l’intesa con 18 società (in una Serie B composta allora da 24 club), mentre le altre si affidarono alla piattaforma Gioco Calcio, rimasta in attività per un solo anno.

Sky e Dazn, dunque, tornano a trasmettere insieme il campionato di Serie B. Con loro, però, ci sarà una novità, rappresentata da Helbiz Media. La piattaforma del gruppo Helbiz, società americana specializzata nello sharing di monopattini elettrici, è stata la prima a partecipare al bando per i diritti OTT, ovvero per il servizio fruibile attraverso smartphone, tablet, pc e smart tv via internet. Lo stesso pacchetto acquisito da Dazn, che ieri ha completato il quadro delle emittenti che per il prossimo triennio porterà il campionato di Serie B sugli schermi italiani.

  • Giorgio |

    Una mia semplice curiosità.Ad oggi a testa singolarmente quanto prenderebbero le squadre partecipanti la serie b?

  Post Precedente
Post Successivo