Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ligue 1, Bordeaux e Angers ottengono l’iscrizione in appello

Nessuna esclusione dalla Ligue 1. Bordeaux e Angers restano nella massima serie francese, dopo l’iniziale bocciatura da parte della Direction nationale du controle de gestion (Dncg), che aveva decretato per entrambe la retrocessione in Ligue 2. Entrambi i club, dopo aver presentato ricorso, hanno annunciato nella serata di lunedì di avere ottenuto il via libera per l’iscrizione in massima serie. A meno di un mese dall’inizio del campionato (in programma l’8 agosto), la Ligue 1 può dunque contare su 20 club senza dover ricorrere a ripescaggi.

«Al termine della presentazione del progetto di acquisizione guidata da Jogo Bonito – si legge sul sito del Bordeaux – la Commissione d’Appello della Dncg ha ribaltato la decisione della Commissione di controllo dei club professionistici del 2 luglio 2021. L’Fc Girondins de Bordeaux giocherà quindi la stagione 2021/2022 in Ligue 1. È stato comunque pronunciato un provvedimento per regolamentare la massa salariale, nonché il divieto di acquisizioni a titolo oneroso, oltre ai trasferimenti di calciatori che verranno effettuati. L’Fc Girondins de Bordeaux è lieto di continuare la sua avventura sportiva in Ligue 1 e di festeggiare con tutti i suoi tifosi il suo 140° anno nell’élite del calcio francese».

Il Bordeaux era stato inizialmente escluso dal campionato «in ragione del disimpegno dell’azionista maggioritario del club», ovvero degli americani di King Street, che lo scorso 22 aprile avevano comunicato la volontà di non portare avanti l’investimento, dopo aver immesso 46 milioni di euro nella società. A causa di tali circostanze, il club è stato posto sotto la protezione del Tribunale del Commercio di Bordeaux con la nomina di un rappresentante ad hoc, al quale è stato assegnato il compito «di assistere l’Fc Girondins de Bordeaux nella ricerca di una soluzione duratura». A fine giugno è arrivata l’offerta di Gerard Lopez, già proprietario del Lille, costretto a lasciare il club neo campione di Francia a causa dei debiti da saldare nei confronti del fondo Elliott e di Jp Morgan. Ottenuto il via libera della Dncg, è ora il patron del Bordeaux in Ligue 1.

Insieme al Bordeaux, ci sarà anche l’Angers, che si è affidato ad un tweet del presidente Said Chabane per annunciare ai propri tifosi la conferma dell’iscrizione in massima serie. Nel loro caso, la bocciatura da parte della Dncg sarebbe legata ad un documento mancante relativo alla cessione di Ait-Nouri al Wolverhampton, con il conseguente conguaglio necessario per fornire le garanzie finanziarie richieste per la licenza. Anche per loro, l’incubo retrocessione è ormai terminato, in attesa che la Dncg ufficializzi l’iscrizione per entrambi i club.