Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Borussia Dortmund, completata la sottoscrizione per l’aumento di capitale

Il Borussia Dortmund ha comunicato di aver completato l’aumento di capitale deliberato a fine settembre tramite l’emissione di 18.396.220 nuove azioni. In totale, il club tedesco ha raccolto poco meno di 86,5 milioni di euro, in linea con i tempi previsti dall’operazione. Ciò porterà ad un aumento del capitale sociale del club giallonero a circa 110,4 milioni di euro. Un impegno che, come già dichiarato lo scorso mese dal CEO Hans-Joachim Watzke, aiuterà il Borussia a «superare l’impatto economico che ha già dovuto sopportare a causa della pandemia». La somma sarà utilizzata «principalmente per rimborsare le passività finanziarie – sempre stando alle dichiarazioni di Watzke – e per compensare potenziali ulteriori perdite impreviste» legate ad eventuali misure restrittive per l’emergenza sanitaria.

«Borussia Dortmund CmbH & Co KGaA – si legge nel comunicato – ha portato a termine con successo l’aumento di capitale con diritto di sottoscrizione annunciato il 16 settembre 2021. In totale, sono state offerte in sottoscrizione 18.396.200 nuove azioni, ad un rapporto di 5:1 e ad un prezzo di 4,70 euro per azione. È stato esercitato il 91,6% dei diritti di opzione. Le nuove azioni rimaste non sottoscritte sono state assegnate ad un piccolo gruppo di investitori, compresi gli investitori pre-impegnati».

Il bilancio al 30 giugno 2021, per il Borussia Dortmund, si è chiuso con perdite per 72,8 milioni di euro e proventi operativi consolidati in calo di 128 milioni di euro nel giro di un anno. Effetto della pandemia, che con la chiusura degli stadi ha privato il Borussia di oltre 30 milioni dal botteghino solo nella stagione 2020/21, senza considerare le partite a porte chiuse disputate nella seconda metà dell’annata precedente. Nell’anno finanziario 2020/2021 (dal 1 luglio 2020 al 30 giugno 2021), il Borussia Dortmund ha generato entrate per 334,2 milioni di euro (contro i 370,2 milioni di euro dell’anno precedente). Un calo di 36 milioni di euro sul fronte dei ricavi, mentre i proventi operativi totali consolidati sono stati pari a 358,6 milioni di euro (486,9 milioni di euro nel 2019/20).

La Bundesliga, ad oggi, è uno dei campionati delle top five leagues che deve ancora fare i conti con le misure restrittive per la presenza del pubblico negli stadi. E il Borussia Dortmund, che ha sempre potuto contare su circa 80 mila spettatori di media a partita nelle stagioni che hanno preceduto la pandemia, ne sta pagando le conseguenze. Nelle prime quattro partite casalinghe di campionato, i gialloneri hanno avuto una media di 29 mila spettatori a partita. La più alta della Bundesliga, ma pari soltanto al 35,6% della capienza del proprio impianto. In termini percentuali, si tratta del sesto peggior riempimento della massima serie in Germania, ma è un netto miglioramento rispetto alla passata stagione. La ripresa, per il Borussia Dortmund, passa anche da qui.